Wikkel House: la casa di cartone garantita 50 anni

Wikkelhouse è una casa in cartone ondulato, leggera, modulare, adattabile, flessibile e personalizzabile. Basso costo, sostenibile ed ecologica. Completamente riciclabile a fine vita. Progettata ed ideata dallo studio di architettura Fiction Factory.

Wikkelhouse

La Wikkel House è una casa che può durare ben oltre 50 anni. La sua resistenza, strano a dirlo, deriva proprio da quel cartone di cui è composta. Una casa di cartone di alta qualità, di tipo alveolare (la sezione triangolare è la più rigida in natura) che viene sovrapposto fino ad ottenere 24 strati con speciale colla ecologica.

Il telaio in legno è utilizzato principalmente per mantenere il cartone in posizione durante il processo di produzione, come elemento di collegamento e come sistema di sicurezza in caso di danneggiamento del nucleo di cartone.

Modellino in cartone della Wikkel House

Quello stesso cartone la rende leggera, quindi facile da muovere, trasportare e assemblare in una grande varietà di luoghi, senza necessità di fondamenta. Ecologica ed interamente riciclabile dopo l’uso. Una casa modulare, flessibile ed economica. Che all’occorrenza può diventare ufficio, luogo ricreativo, negozio, bar, stand espositivo. Un habitat dove vivere con un alto livello di confort dato dal rivestimento interno in legno e dal forte potere isolante del cartone alveolare (all’interno dei vuoti incorpora l’aria che, in regime stazionario, possiede ottime caratteristiche isolanti).

Come è nata l’idea?

Tutto è iniziato 20 anni fa. René Snel ha progettato uno speciale stampo per una cassetta di pomodori. Egli asseriva che il design era tanto resistente da poterci costruire una casa. E così è stato. René ha sviluppato il concetto di una casa in cartone, come abitazione per le emergenze umanitarie. Ma il progetto fallì per mancanza di interesse. Fino all’incontro con l’architetto Oep Schilling di Fiction Factory, subito entusiasta all’idea. Il progetto era pronto, bisognava solo rendere la casa impermeabile in modo sostenibile. La prima casa prodotto da Fiction Factory è stato esposto al pubblico presso aeroporto di Amsterdam Schiphol nel 2012.

La stessa logica costruttiva della cassetta di frutta è applicata alla Wikkel House.

Perché una casa in cartone:

  • è leggera
  • economica
  • un ottimo isolante (l’aria contenuta all’interno delle celle è in regime stazionario, quindi un buon isolante termico e acustico) lambda= 0,026

Innovativa: il processo di fabbricazione

Vengono acquistati dei rotoli di cartoni larghi 1,20 metri, così non c’è spreco di materiale.

  1. Il rotolo, viene posto su una macchina avvolgitrice insieme allo scheletro del modulo. Si procede dall’interno verso l’esterno.
  2. Un’estremità del primo strato di cartone viene fissato al modulo, dopodiché la macchina entra in funzione e fa roteare il telaio. Così facendo, lo scheletro ligneo viene ad essere avvolto dal cartone.
  3. Una serie di tubicini rilasciano la colla sul foglio di cartone formando un rivolo continuo e costante di adesivo ecologico che servirà ad incollare il secondo strato.
  4. E così via fino a formare 12 strati all’intradosso e 12 all’estradosso del telaio, per un totale di 24 strati complessivi. La macchina impiega 45 minuti per incollare i primi 12 strati.
  5. Vengono inserite delle stecche in legno e fissate al telaio. Qui verrà a crearsi un’intercapedine ove far passare i tubi degli impianti e le viti di collegamento.
  6. Poi via con gli altri 12 strati di cartone. 320 metri di cartone ondulato sono usati per ogni singolo modulo.
  7. Finito l’incollaggio, c’è la fase dell’essiccamento che impiega circa 20 ore in posizione sottosopra.
  8. e 9. Terminato il pacchetto murario, la casa viene rivestita da un telo traspirante impermeabile (permette al vapore di uscire, ma evita all’acqua di entrare). Questo telo viene fissato su listelli in legno con una sparapunti in modo da non compromettere il cartone. Apposite stecche in legno duro vengono poste agli angoli e su quelle verrà poi fissata la pelle esterna in listelli lignei.

Innovativa: il processo di assemblaggio

  1. I moduli così ultimati vengono sollevati con un muletto e caricati su un rimorchio per essere trasportati fino al cantiere.
  2. Viene sistemato il terreno o poste travi in cemento su cui poggiare la casa
  3. Una piccola gru solleva i moduli e li pone sulle travature a terra.
  4. I singoli segmenti vengono avvicinati e assemblati tra loro.
  5. 6,7. Delle apposite viti molto lunghe con eventuali dadi per estensioni corrono lungo tutta la casa sopra e sotto, ancorando e bloccando i segmenti tra loro.
  6. 8,9 . Infine, vengono apposti dei pannelli esterni in legno che riscoprono l’intera struttura e la proteggono dai raggi UV, il vento e la pioggia.
Wikkelhouse: fasi operative di montaggio.
Wikkelhouse: interni, living room.
Wikkel House: Segmento Smart home
Segmento Smart home: cucina
Segmento Smart home: bagno

La stratigrafia muraria

Qui sotto un dettaglio costruttivo della stratigrafia muraria. Procedendo dall’interno verso l’esterno:

  1. Compensato in legno 3 strati
  2. cartone alveolare 12 strati (adesivo ecologico)
  3. multistrato 7 strati legno
  4. intercapedine per il passaggio delle tubazioni
  5. cartone alveolare 12 strati (adesivo ecologico)
  6. involucro esterno a doghe in legno
Wikkel House: stratigrafia muraria del pacchetto tecnologico

 

WIKKELHOUSE è:

  • Ecologica

Wikkelhouse è fino a 3 volte più ecologica di una casa tradizionale (Relazione: Sviluppare la Wikkelhouse, Report analisi, Casper van der Meer, 2012). E’ pensata per una facile manutenzione: basta rimuovere una vite, un pezzo e sostituirlo. Al termine della sua vita è interamente riciclabile.

  • Durevole

Wikkelhouse è progettata per durare più di 50 anni (dopo 25 anni il telo traspirante e impermeabile va sostituito). A causa dell’effetto isolante del cartone arrotolato, c’è poco bisogno di riscaldare la casa: una stufa a legna è più che sufficiente.

  • Flessibile

Wikkelhouse è basata su un concetto modulare. Ogni segmento, dalla forma tradizionale a falde, misura 4,6m in lunghezza, 3,5 m in altezza e 1,2 di larghezza. Ha una superficie utile di 5 mq e può essere accoppiato tra loro secondo le esigenze di spazio necessario. Per avere 50 mq basta accoppiare 10 moduli.

Ogni segmento possiede già i collegamenti per l’acqua e l’elettricità incorporati. Ce n’è uno specifico per il bagno e la cucina appesa. Che può funzionare come separazione tra zona giorno e zona notte.

La flessibilità, oltre che di spazi e dimensioni, va intesa anche come funzione. Wikkelhouse può essere usata come abitazione, luogo di lavoro, spazio ricreativo, stand temporaneo, bar.

Wikkel House: flessibilità d’uso e contesti differenti.
  • Leggera e pratica

La struttura in 24 strati di cartone alveolare, oltre ad essere solida e resistente, è soprattutto leggera. Un modulo pesa circa 500 kg. Circa 1/3 del peso che avrebbe se fosse realizzata interamente in legno. Il che è un grosso vantaggio per il trasporto, lo spostamento e l’installazione della casa. Basta un solido rimorchio applicato ad una macchina.

  • Economica

Siccome è un progetto modulare, Il prezzo è funzione della complessità della casa. Il prezzo di un modello base, composto da 3 segmenti, è pari a 30.000 euro, escluso trasporto e installazione.

Wikkel House: pianta e assonometria

Punti di forza

  • Ciclo di vita previsto: maggiore di 50 anni
  • 100% riciclabile
  • Isolamento termico ed acustico ottimali
  • 3 volte più ecologica di una casa tradizionale (Rapporto: Sviluppo della Wikkelhouse, Rapporto di analisi, Casper van der Meer, 2012).
  • Eccellente resistenza costruttiva
  • Nessuna fondazione necessaria: il vento non rappresenta alcun pericolo (Rapporto: analisi statica agenzia di ingegneria di Wikkelhouse Tentech, 2014)

 

Il progetto in numeri:

  • 1 giorno di lavoro (rapido da installare)
  • 500 kg (leggero)
  • 5 mq (superficie 1 modulo)
  • 1,2 metri (profondità modulo)
  • 24 strati di cartone ondulato

 

Il costo di una Wikkelhouse?

Poiché basata su un concetto modulare, il costo è variabile in proporzione al numero (e quindi dimensione) dei segmenti. Il costo di costruzione di un singolo modulo o segmento, è di 3-4.000 euro, esclusi cablaggi, elettricità e accessori.

Il prezzo di un modello base, composto da 3 segmenti, è pari a 30.000 euro, escluso trasporto e installazione.

Disponibilità

  • Per il tutto il 2018, Wikkelhouse è fornita solo nei Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Germania, Francia, Regno Unito e Scandinavia. La pazienza è una virtù.


Per approfondire:

Avatar
Avatar

Pubblicato da ecologico

Architetto per caso, creativo per vocazione. Sogna una dimora autocostruita, ecologica, a basso impatto ambientale, fatta di materiali naturali. Prodotta dalla natura, per tutti. Ama la montagna e il trekking. Pioniere del muoversi in bicicletta nel traffico romano, considerato pazzo, o eroe.