Eurovelo 8: la ciclabile del mediterraneo

La ciclabile del Mediterraneo – Eurovelo 8 – è il percorso ottenuto dall’unione delle ciclabili nazionali che, attraversa e collega tutti gli Stati che si affacciano sul Mediterraneo: Spagna, Francia, Italia, Croazia, Montenegro, Albania, Grecia, Cipro.

Eurovelo 8 ciclabile mediterraneo

EuroVelo 8 collega molte destinazioni che sono le maggiori attrazioni turistiche del Vecchio Continente: Barcellona, Monaco, Venezia, la costa croata, Cipro, per dirne solo alcune. E’ per questo la rotta che, più di tutte, riscuote maggior interesse. Consapevoli dei preziosi benefici della bicicletta, saltiamo in sella e godiamoci il viaggio.

Eurovelo 8: i Paesi attraversati

Mare scintillante di smeraldo, chilometri di sabbia dorata, isole misteriose, cibo meraviglioso, città antiche … non è difficile trovare motivi convincenti per viaggiare lungo il Mediterraneo! E quale modo migliore per farlo poi in bicicletta lungo la rotta del Mediterraneo lunga circa 5.900 km? Ammira ad esempio l’Alhambra di Granada o l’architettura di Gaudi che soffia a Barcellona, senti l’atmosfera romantica dei canali di Venezia e della città vecchia di Dubrovnik o trascina la tua bici lungo una spiaggia invitante, e rilassati.

Eurovelo 8 Paesi Europa

Dalla Spagna alla Grecia: 11 Paesi attraversati, custodi di ben 23 Siti Unesco, per un viaggio indimenticabile intorno al Mediterraneo.


1. Spagna

Qui la cultura locale è il re e ogni regione ha le sue tradizioni che sono molto vive. Quando si viaggia lungo la costa, non sono solo i paesaggi che cambiano, ma anche i piatti, le bevande, i festival e persino la lingua. EuroVelo 8 ti porterà attraverso le parti più emblematiche della Spagna. L’Andalusia, nel sud, è la patria del flamenco; la regione di Murcia è il cuore pulsante dell’agricoltura spagnola; Valencia è la patria della Paella e Cataluna ha paesaggi urbani famosi in tutto il mondo.

Eurovelo 8 Spagna ciclabile

 Il percorso non è al momento completamente realizzato. In futuro, passerà dal confine francese a Cadice, passando per la costa mediterranea. Dal marzo 2013 è aperta la rotta Pirinexus, compresa la parte iniziale di Eurovelo8 dal confine con Sant Feliu de Guíxols.


2. Francia

Il sud della Francia è influenzato dalla cultura mediterranea. I suoi paesaggi iconici sono stati modellati dai suoi abitanti nel corso di diverse generazioni. Dalle saline ai campi di lavanda, i metodi tradizionali e ancestrali sono ancora utilizzati per preservare la qualità dei prodotti regionali. Pedalare attraverso la regione mediterranea è un vero risveglio dei sensi. Vieni a gustare la cucina autentica che farà rivivere le tue papille gustative, osserva paesaggi unici come la Camargue, dove il mare si fonde con il cielo e si respira l’aria e i profumi della Provenza … Dalla Costa Azzurra, rinomata per la sua lo splendore e la sua architettura “Belle Epoque”, all’estremità orientale dove le Alpi incontrano il Mediterraneo, passando per la Linguadoca e i suoi grandi vigneti, vivrete un’emozionante avventura. Apri le orecchie e ascolta l’accento morbido del ‘Midi’, per condividere esperienze indimenticabili.

Eurovelo 8 Francia ciclabile

Il Méditerannée à Vélo in Francia offrirà a lungo termine una pista ciclabile lunga 700 chilometri, da Boulou a Mentone, collegando la Spagna all’Italia. Al momento in Francia non sono disponibili informazioni sui consumatori per questo promettente itinerario. Nel 2015 è stata creata una comunità di itinerari con 12 comunità per coordinare e accelerare la realizzazione completa.


3. Monaco

Attraversare questo micro-stato non è un’impresa sportiva importante, ma le strade tortuose e collinose si fanno apprezzare. Con un’area totale di poco più di 2 chilometri quadrati, avrai visto la maggior parte solo entrando. Famoso per il suo Casinò di Monte Carlo e il suo Gran Premio di Formula 1, è anche lo stato con il più alto PIL pro capite e la più alta densità di popolazione.


4. Italia

L’Italia è l’emblema del Mediterraneo. Il suo lungo braccio si protende verso il mare ed il continente africano. I Romani riunirono l’intera regione e misero la loro capitale al centro del loro impero. Hanno esportato il loro stile di vita ovunque andassero, modellando le diverse culture e religioni. Questo è vero tanto per la sua influenza architettonica quanto per la sua influenza culinaria e religiosa.

Eurovelo 8 Italia ciclabile

Il percorso italiano si allaccia all’esistente Ciclovia del Po che taglia il nord Italia da ovest verso est: Torino, Pavia, Ferrara, Venezia, Trieste, le principali città attraversate dalla ciclabile più lunga e completa d’Italia.


5. Slovenia

La Slovenia è l’unico paese in Europa che combina le Alpi, il Mediterraneo, la Pianura Pannonica e il Carso. Uno dei contrasti più memorabili nel paesaggio sloveno è la vicinanza dei mondi alpini e mediterranei, ognuno dei quali offre al visitatore un’intera gamma di caratteristiche regionali. Tra le sue antiche saline – la più settentrionale del Mediterraneo – che ospitano 150 specie di uccelli e le sue pittoresche città costiere, la Slovenia ha sicuramente abbastanza Mediterraneo per meritare il suo posto su EuroVelo 8.

Questa breve sezione di EuroVelo 8 non è ancora ufficiale e non è segnalata in Slovenia. Il coordinatore EuroVelo nei prossimi anni tratterà l’assetto definitivo e creerà le condizioni per un viaggio confortevole e attraente sulla parte slovena del Mediterraneo. Gli aggiornamenti saranno naturalmente pubblicati sul sito Web, dove è già possibile trovare una mappa GPS interattiva del percorso proposto.


6. Croazia

Il percorso ti porta attraverso le parti più belle della costa e dell’entroterra croate del Mediterraneo. Sarai accolto da un ricco patrimonio culturale e storico e godere delle bellezze naturali. Il percorso attraversa una serie di città e villaggi più grandi e più piccoli in cui conoscerai e potrai goderti il ​​modo tradizionale di vivere, che è stato mantenuto per secoli. Il percorso collega la località che è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e non dimenticare il mare blu e il cielo soleggiato.

La costa lunga e irregolare della Croazia è punteggiata da isole di notoria bellezza. La natura è ovunque e i colori riuniscono i bellissimi paesaggi. Mentre il verde si fonde con il blu, il limite tra terra e mare è sfumato. Questo rende una costa frammentata lungo la quale le numerose isole si uniscono per formare alcuni paesaggi mozzafiato.


7. Bosnia and Herzegovina

Anche se la regione costiera di Neum è circondata da penisole croate, è scritto nel diritto internazionale che la Bosnia ed Erzegovina ha il diritto di passaggio verso il mare esterno, e ora anche alla rete EuroVelo!

Benvenuti nella terra a forma di cuore. Anche se solo 14 km della linea EuroVelo 8 attraversano la Bosnia ed Erzegovina, pedalerai lungo tutta la costa del paese! Il percorso entra da Klek in Croazia e dopo aver attraversato il controllo di confine, ti dirigerai verso l’unica città sulla costa del paese, Neum. Diversi chilometri a sud-est di Neum, raggiungerai un altro controllo di frontiera mentre stai per rientrare in Croazia. Quindi, è solo una visita fugace in un bellissimo paese, ma se volete vedere di più, a circa 50 km a nord di Neum troverete il famoso parco naturale di Hutovo Blato, che farebbe un’escursione interessante.


8. Montenegro

Nel Mediterraneo, non c’è semplicemente un paesaggio montano paragonabile al Montenegro. Ora è sempre più accessibile anche ai ciclisti, con circa 300 km di piste ciclabili su strada e fuoristrada che è possibile scoprire. EuroVelo 8 passerà da Boka Bay: Herceg Novi, Tivat e Kotor – un patrimonio mondiale dell’UNESCO, in viaggio attraverso due parchi nazionali incredibilmente belli (Lovcen e Skadar Lake) fino a Sukobin.

Ci sono molte cose da vedere quando si pedala lungo la costa montenegrina. La bellezza del paesaggio collinare non è seconda a nessuno. La baia di Kotor è una grotta del tesoro ed è sicuramente uno dei punti salienti dell’intero percorso. La minuscola isola rotonda di Mamula, che protegge l’ingresso della baia, fu fortificata dal generale austriaco Lazar Mamula nel XIX secolo. Una volta che si passa la città di Herceg Novi con il suo anfiteatro molto mediterraneo e le sue piccole spiagge con parasole, si entra nella prima delle due sezioni della baia di Kotor. Nelle profondità più profonde della baia troverai la città di Kotor. È completo con alcuni degli insediamenti medievali meglio conservati in questa parte del Mediterraneo.


9. Albania

La costa albanese è caratterizzata da una fresca aria di montagna che si mescola con la calda brezza marina. La diversità climatica del paese è eguagliata dalla sua diversità biologica e le sue foreste ospitano una vasta gamma di mammiferi, tra cui lupi, orsi, cinghiali e camosci.

L’Albania è l’unico stato balcanico a non aver fatto parte della Jugoslavia. Ha una storia incredibilmente distinta che gli conferisce un’affascinante miscela culturale moderna. Il suo linguaggio è unico, mentre è stato per lungo tempo uno Stato laico, ha l’unica maggioranza della popolazione musulmana in Europa.


10. Grecia

Entrando in Grecia dalla regione Epirous confina con il leggendario Mar Ionio dove delfini e pescatori condividono le acque cristalline, da Igoumenitsa, Sivota, Parga e Preveza a villaggi storici come Zalogo, Souli e Zagori. Andando in bicicletta verso sud fino alla regione della Grecia occidentale da Astakos e Vonitsa fino al Parco Nazionale delle lagune Messolonghi-Etoliko, del flusso inferiore, del delta dei fiumi Acheloos ed Evinos e delle isole Echinades fino ad attraversare il ponte Antirrio-Rio per entrare nella più grande città di Patrasso, dove uno del più grande carnevale di origine italiana iniziato circa 180 anni fa. Pedalando in riva al mare da Xylokastro e Ancient Sykyon a Kiato verso Korinthos e Loutraki, una città costiera internazionalmente nota per le sue sorgenti termali. Lungo la costa da Megara a Eleusina e ai Misteri Eleusini, uno dei più famosi eventi religiosi dell’antica religione greca, entrando nella regione dell’Attica con i siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO medievale Daphni Monaster all’Acropoli di Atene. Il percorso non è attualmente realizzato.


11. Cipro

La parte più orientale di EuroVelo 8 si trova sull’isola di Cipro. Cipro è un’isola compatta con un’incredibile varietà di paesaggi a breve distanza, rendendola un piacere per i ciclisti. Il percorso si snoda intorno all’isola e attraversa alcune delle parti più interessanti di Cipro, dai villaggi montuosi dove si osservano i vecchi modi di vita, i costumi e le tradizioni, alle città affollate e alle località turistiche con viste costiere sulle spiagge incontaminate. Con l’isola situata al crocevia di tre continenti, i ciclisti possono cavalcare non solo attraverso vari paesaggi, ma anche attraverso 10.000 anni di storia e civiltà: insediamenti preistorici, templi greci classici, teatri e ville romaniche, basiliche paleocristiane, cattedrali gotiche, veneziane fortificazioni, moschee musulmane e edifici in stile coloniale britannico.

Mentre è la terza isola più grande del Mediterraneo, quando ti muovi per Cipro avrai la sensazione di vicinanza. Cipro è un’isola dalle mille facce e offre molte cose da vedere e da fare: dai siti archeologici e patrimonio mondiale dell’UNESCO alle spiagge con Bandiera Blu e ai luoghi di immersione di fama mondiale, il che significa che c’è qualcosa per tutti. Tutto questo in un’isola famosa per la sua popolazione locale ospitale.

EuroVelo 8 fa un giro nell’isola di Afrodite ma al momento non ci sono cartelli ufficiali sul posto.


Il progetto EuroVelo: che cos’è?

Eurovelo è un progetto europeo, dedicato allo sviluppo all’incentivo di forme di mobilità sostenibile in tutto il territorio dell’Unione Europea. Questo come azione di contrasto e limite rispetto all’uso dell’automobile e ogni altro mezzo inquinante, a favore di sistemi di trasporto più ecologici, sani, rispettosi dell’ambiente. Da questi principi nasce il progetto EuroVelo: una rete di strade e sentieri che riuniscono i principali percorsi nazionali esistenti, mettendoli in collegamento con quelli di altri Paesi. Una rete, appunto. Una serie di rotte che attraversano l’Europa da Nord a Sud, da Est a Ovest. Un’alternativa green, un network di piste ciclabili che si irradiano fino ai confini dell’UE.

Eurovelo ciclabile europa

Il progetto Eurovelo è ambizioso e con una forte anima green. . Considerati i problemi attuali del cambiamento climatico, inquinamento e traffico e, conoscendo i benefici della bicicletta, possiamo dire “finalmente, ce n’era davvero bisogno”. Non vediamo l’ora che sia ultimato, così da poter sfrecciare con la dueruote senza limiti in tutta l’Europa.


Per approfondire:

Avatar
Avatar

Pubblicato da ecologico

Architetto per caso, creativo per vocazione. Sogna una dimora autocostruita, ecologica, a basso impatto ambientale, fatta di materiali naturali. Prodotta dalla natura, per tutti. Ama la montagna e il trekking. Pioniere del muoversi in bicicletta nel traffico romano, considerato pazzo, o eroe.