EuroVelo 5: la via Francigena (via Romea)

La via Francigena (anticamente via Romea) era la rotta percorsa – più di mille anni fa – dai pellegrini in viaggio dall’Inghilterra verso Roma. Una strada antichissima e ricca di bellezze straordinarie

via Francigena ciclovia romea

Più di mille anni fa, i pellegrini viaggiavano dall’Inghilterra a Roma, tra cui Sigerico l’Arcivescovo di Canterbury, che lo fece per ricevere i simboli del suo ufficio dalle mani del Papa. La rotta del pellegrino proseguiva per Gerusalemme attraverso il porto di Brindisi, lungo l’antica Via Appia (Regina Viarum). Ora puoi seguire le loro orme prendendo la versione lunga di 3.300 km del percorso EuroVelo 5 – Via Romea (Francigena).

Il percorso inizia con la gloriosa cattedrale di Canterbury nel sud dell’Inghilterra, autentico punto di partenza di Sigérico. Quindi, la strada passa attraverso il porto di Dover dove prenderai un traghetto per continuare il viaggio. Dall’altro lato del Canale, attraverserai il cuore dell’Europa e delle sue istituzioni, le meravigliose regioni vinicole dell’Alsazia, il meraviglioso passo del San Gottardo (a 2106 m) e i paesaggi pittoreschi della Toscana sulla strada per la città eterna. Da Roma proseguirai lungo le sezioni della Via Appia romana fino al suo punto finale a Brindisi, dove i pellegrini si imbarcavano per Gerusalemme.


La ciclovia attraversa 6 Paesi

Il percorso attraversa sei diversi paesi e collega numerose cattedrali, chiese, monumenti e musei che ci ricordano l’ importanza storica di questo itinerario di pellegrinaggio. Collega anche parte delle sedi delle principali istituzioni europee: Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo e Roma, indubbiamente la culla dell’Unione europea in seguito alla firma del trattato di Roma del 1957. Se vuoi fare una breve pausa o una lunga avventura, EuroVelo 5 – Via Romea (Francigena) è la strada adatta a tutti.

ITALIA

La Via Francigena era un importante corridoio di pellegrinaggio e comunicazione nell’Europa medievale. Era usato per raggiungere Roma, poi da lì Gerusalemme, attraverso il porto di Brindisi del Regno dei Franchi. Fu un “ponte di culture tra l’Europa anglosassone e l’Europa latina” che contribuì a plasmare l’identità europea (Le Goff). Dichiarata la Strada della Cultura del Consiglio d’Europa nel 1994, la Via Francigena cominciò a essere riscoperta e promossa per escursionisti contemporanei. La ciclabile culturale EuroVelo 5 è stata ispirata dal diario di viaggio dell’ arcivescovo di Canterbury Sigérico. E aveva annotato tutti i luoghi dove si era fermato al suo ritorno da Roma a Canterbury nel 990.

via Francigena Italia

La rotta EuroVelo 5 in Italia attraversa l’intera penisola da Milano a Brindisi. Si attraversa la pianura padana e il passo della Cisa per raggiungere il mare della Versilia in Toscana. Quindi si attraversa l’Appennino dell’Italia centrale per raggiungere Roma e, attraverso l’Appennino meridionale, fino alla costa adriatica. Sarai portato a prendere strade dipartimentali, piste ciclabili lungo canali e fiumi e vecchie ferrovie riutilizzate. Potrai anche passare per i siti Patrimonio mondiale dell’Unesco, come la chiesa di S. Maria delle Grazie a Milano con l’Ultima Cena di Leonardo, Palazzo Medici Seravezza, la Val d’Orcia e centri di San Gimignano , Siena, Roma, il patrimonio dei Longobardi a Benevento e dei Sassi dell’antica città di Matera. Un viaggio alla scoperta di affascinanti città e villaggi medievali, aree archeologiche, nonché vestigia romane della Via Cassia e testimoni di pellegrinaggi. A sud di Roma, il percorso segue le sezioni dell’Appia romana e termina a Brindisi, dove il Mediterraneo abbraccia l’Europa, verso est.

EUROVELO 5 : I Patrimoni Unesco dell’Umanità

Questo sentiero è costellato di bellezze naturali e artificiali. Pezzi unici, testimoni della parte migliore della storia dell’uomo. Ben 21 siti Unesco, insigniti del titolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Di seguito, dall’Inghilterra all’Italia, da Nord a Sud, segue una selezione personale di tali opere che si incontrano lungo la via Francigena.

siti unesco via Francigena

  1. Abbazia di Sant’Agostino, Canterbury
  2. Grand Place, Lille, Francia
  3. Palazzo Stoclet – Joseph Hoffmann, Bruxelles
  4. Lussemburgo
  5. La Bibliothèque Humaniste, Alsazia, Francia
  6. I tre castelli di Bellinzona, Ticino, Svizzera
  7. Monte San Giorgio, Lugano, Svizzera
  8. Il Cenacolo, Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Lombardia, Milano
  9. Parma, Emilia Romagna, Italia
  10. Siena, Toscana, Italia
  11. Roma, Italia
  12. I Sassi di Matera, Italia

Almeno 12 ottimi motivi per saltare in sella alla bici, e attraversare tutta l’Italia da Nord a Sud e viceversa, magari spingendosi fin oltre le Alpi e sbarcare in Inghilterra. D’altronde sono ben noti i benefici dell’usare la bicicletta. Purtroppo al momento molti tratti sono in via di completamento, altri sono confluiscono su vie carrabili piuttosto pericolose. Noi, confidiamo che presto la via sia percorribile, per intero, in tutta sicurezza. Nel frattempo, saltiamo in sella e godiamoci i percorsi migliori.


Per Approfondire

Avatar
Avatar

Pubblicato da ecologico

Architetto per caso, creativo per vocazione. Sogna una dimora autocostruita, ecologica, a basso impatto ambientale, fatta di materiali naturali. Prodotta dalla natura, per tutti. Ama la montagna e il trekking. Pioniere del muoversi in bicicletta nel traffico romano, considerato pazzo, o eroe.